Diffusione dei lupi e tutela della pubblica incolumità - :: COMUNE DI LUZZARA ::

Notizie - :: COMUNE DI LUZZARA ::

Diffusione dei lupi e tutela della pubblica incolumità

 

Negli ultimi due decenni, lo status del lupo ha mostrato in Italia una evoluzione che  ha  portato la  specie a un  sensibile  incremento numerico   e  a una significativa espansione dell'area di distribuzione. 

Ciò ha condotto a una situazione in cui la specie si trova ormai diffusa e stabilmente presente anche in aree di bassa collina e pianura, tanto che, con sempre maggiore frequenza, giungono da parte di cittadini segnalazioni riguardanti  la presenza di lupi nei pressi delle loro abitazioni, anche in   contesti periurbani. Tale situazione  interessa da  tempo molta parte del territorio regionale   e  nazionale.

Alla presenza del lupo         in aree densamente abitate,  si accompagnano frequentemente  predazioni  o tentativi  di predazione  su animali da cortile e da affezione, di cui spesso i cittadini sono anche diretti testimoni.
 

Al fine di prevenire o limitare al minimo gli aspetti di rischio e conflittualità che possono sorgere dalla convivenza con predatori di grossa taglia come il lupo, tenendo presente che esso fa parte della fauna selvatica particolarmente protetta (Legge 157/92) - configurandosi come illecito penale la cattura, l'uccisione o la detenzione illegale di esemplari  di  questa specie  -  ecco un vademecum con suggerimenti utili per tutti i cittadini (parte A) e indicazioni specifiche per proteggere greggi e mandrie (parte B).

(Testo estratto da comunicazione della Prefettura di Reggio Emilia del 14/1/2021)

 

Diffusione dei  lupi  e tutela della pubblica incolumità Vademecum

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (384 valutazioni)